martedì 31 marzo 2015

TU QUOQUE,BRUTE, FILI MI!

"Tu quoque, Brute, fili mi!"
( Gaio Giulio Cesare alle Idi di marzo, 44 a.C.)

L'assassinio di Gaio Giulio Cesare, fattosi onore in Gallia con numerose vittorie militari e per aver oltrepassato il fiume Rubicone  con la famosa frase "Alea iacta  est", avvenne alle Idi di marzo del 44 a.C.
Un gruppo di  senatori gli inflisse 23 coltellate per la paura della figura di Cesare, divenuto "dittatore di Roma".
Una sessantina di senatori sentendosi intimoriti dal prestigio di Cesare avevano paura che il Senato passasse in secondo piano e venisse "abolito". Tutto questo avvenne perchè i congiurati del Cesaricidio si sentivano portatori e difensori dei valori repubblicani che sostenevano Roma e avevano paura di qualsiasi forma di potere personale.
La cosa che la leggenda o realtà narra fu il profondo dolore personale di Cesare, nel vedere che anche il suo figliastro adottivo Bruto lo tradì e da qui le famose parole " Anche tu , Bruto, figlio mio!", pronunciate prima della dipartita.
In breve, Bruto era il figlio adottivo dato che Cesare avesse una relazione con la madre Servilla, molto influente politicamente ed affascinante nella Roma che contava .
Bruto era un famoso senatore, filosofo il cui zio era Catone.
Quindi Cesare fu vittima di una congiura, di un gruppo di persone che legate da delle ideologie e per i propri fini personali hanno agito compiendo questo atto ignobile, ancora oggi trovato nei libri di testo scolastici.
Quindi qui non si tratta di una libera associazione di persone che concorrono insieme per un' ideologia comune e che rappresenti il popolo, ma allora di cosa si tratta?
Sembra un ibrido di associazione agendo segretamente ha compiuto un gesto che sconvolse l'antica Roma sul piano politico-istituzionale , perseguendo i propri fini personali e non quelli del popolo, insomma potere per il potere.
L'etichetta migliore è "Massoneria".
Difatti la Massoneria è un'associazione segreta, il cui nome deriva dalle corporazioni medievali dei "liberi-muratori" (free-masons in inglese), i cui membri erano tenuti ad aiutarsi reciprocamente in caso di bisogno e  difendere tenendo segrete le arti del mestiere.
Nel corso dei secoli le varie corporazioni medievali artigiane iniziarono a crollare e con l'avvento dell'Illuminismo la massoneria assunse una nuova dialettica e anche nuovi scopi ed ideologie.
In sostanza si mutò , pur conservando la sua struttura organizzativa suddivisa in "logge" con a capo un "gran maestro".
Nacque in Inghilterra questa nuova forma di massoneria, diffondendosi poi in Europa e in tutto il Nord America.
La nuova ideologia (o filosofia) che ispirava era di stampo deista ( difatti si parla di "Grande Architetto" dell'universo, riferendosi alla figura di Dio).
La nuova massoneria creatasi si appropriò degli ideali illuministici professando la tolleranza religiosa, imponendo ai membri la pratica della filantropia e della comune assistenza.
La Chiesa cattolica si oppose duramente a questa nuova massoneria, ma nonostante ciò questa associazione segreta crebbe velocemente durante il XIX secolo in particolar modo, coinvolgendo nei Paesi di matrice cattolica liberi pensatori, artisti, letterati e uomini della piccola-medio borghesia e partiti politici anti-clericali. Inoltre visto il periodo che era quello post-napoleonico, in cui i vari regi di Europa decisero di collaborare per evitare altri tumulti del popolo imponendo dure condizioni, si espansero ancora di più le attività di associazioni segrete varie (es. in Italia la famosa carboneria) impegnate ad attività di propaganda per far aizzare il popolo sovvertendo l'ordine nazionale e costituzionale vigente.
Il periodo d'oro della massoneria fu tra fine '800 e inizio '900, in particolare in Italia e francia svolgendo una funzione di super-coalizione o superpartito contro le politiche e le ideologie della Chiesa di Roma.
La forte politica anti-clericale di inizio '900 in Italia fu fomentata soprattutto dalla massoneria che appoggiò la figura di Giolitti, favorendo a livello di amministrazioni locali la formazione di "blocchi democratici" per tutte le forze di sinistra.
Ma la massoneria in questo periodo fu anche preda di numerosi attacchi dell'opinione pubblica e di liberi pensatori di destra e di sinistra, clericali ed anti-clericali, vedendo in essa una forza occulta di potere senza nessun controllo che persegue i propri fini ed obiettivi in maniera individualistica per scombinare realtà più complesse e degli ordini in campo in quel momento.
La massoneria perse sempre più credito frammentandosi in logge locali legate alle realtà dei vari Paesi, fino a che in Europa non scesero i regimi totalitari di nazismo e fascismo che spazzarono via ogni forma di associazione da quella mafiosa in Sicilia e nel Sud-Italia a quella massonica , disperdendo i membri o convertendoli alle ideologie  partitiche nazionalistiche.
Terminata la Seconda Grande Guerra, alcune figure di rilevo nel mondo dell'epoca pensarono che fosse il caso di rifondare nuovamente un esempio di massoneria di stampo deista , ma con ambizioni più complesse ed articolate, quelle della creazione di un Nuovo Ordine Mondiale, visti gli scempi causati da due guerre mondiali.
I fondatori di questo club d'èlite esclusivamente finanziaria furono molti, tra i quali spicca il banchiere americano David Rockefeller figura eminente del tipico miliardario americano, oltre a lui si ricordano anche il politico polacco Josef Retinger portando con sè la preoccupazione della mancata crescita del modello americano come ideologia e stile di vita nell'Europa occidentale, il Primo Ministro belga dell'epoca e il principe Berhnard Van-Lippe che coinvolse a sua volta l'allora capo della CIA Walter Bedell Smith.
Dopo il forte successo che ebbe il primo incontro avvenuto nel 1954,ogni anno da allora la storia si ripete con il classico incontro annuale in località diverse e tenute segrete.
Il nome Bilderberg deriva da un hotel dei Paesi Bassi , ove si svolse questa prima riunione di fanatici altolocati.
Gli inviti annuali sono per 130 persone di diversi Paesi che vanno dal mondo politico, a quello economico-finanziario,industriale e tecnologico,  dell'informazione e dell'ambiente intellettuale letterario-filosofico.
Gli inviti comprendono la parte conservatrice del Paese e la sua opposta.
Difatti a queste riunioni i cui verbali sono sempre stati segretati, trattano delle tematiche attuali, dalla società,all'economia, ai vari problemi mondiali che ci sono, le tensioni sfociate nei conflitti e sobillate anche dagli stessi partecipanti alle riunioni.
Molti capi di stato ed ex-governanti ne fanno parte, in Italia si ricordi Monti, Napolitano, Draghi. Ciampi, oppure molti giornalisti come la nota Lili Gruber o Monica Maggioni.
Ma ovviamente vi sono inseriti anche gli eurocrati di Bruxelles, Ministri del Tesoro e le varie lobbies che sono una costola del Club.
La struttura interna del Bilderberg è formata da una commissione  interna che organizza la riunione e due membri onorari di circa 18 nazioni differenti, ed oltre al presidente di questa commissione permanente vi è un segretario generale onorario ed un gruppo di controllo distinto.
Insomma tutto molto vago in cui non vi sembra esserci un vero leader assoluto del Club, solamente 130 persone che hanno peso di rilievo nel piano politico internazionale, ma non riferiscono al Parlamento del relativo Paese cosa sia stato detto, oppure nelle interviste o sotto pressione si limitano a sviare.
L'unico Parlamento che ha tentato di creare un' interrogazione a tale proposito è stato quello inglese, ma nonostante ciò il membro fresco di Bilderberg non ha ceduto nemmeno sotto le forti pressioni.
Le "teorie complottiste" che cercano di dare una spiegazione a questo manipolo di figure ambigue asseriscono che lo scopo del Club sarebbe quello di sovvertire l'ordine democratico di un Paese di Più Paesi, per arrivare ad un unico Governo mondiale, con una sola moneta definita bancor e citata in una conferenza del 2010 dall'allora Presidente del FMI Strauss-Khan che dichiarò che il mondo dovrebbe avere una sola valuta riconosciuta ufficialmente ovunque.
Oltre all' avere un' unica valuta e un unico Governo Mondiale, dovrebbe esservi un'unica religione togliendo le libertà di espressione di pensiero, insomma qualsiasi forma di libertà e sovranità sarebbe ceduta al Nuovo Ordine Mondiale voluto dal Club Bilderberg ed altre èlite finanziarie con cui il Bilderberg collabora che sono pronte ad aiutarlo.
Si parla del colosso americano Goldman Sachs, ove molti  ex-collaboratori ne fanno parte che ha tentacoli dappertutto come una piovra e finanzia i progetti più squallidi per soverchiare il popolo, come guerre o colpi di stato, anche il FMI sarebbe parte dell' "Impero Bilderberg", oltre che ONU, creatosi nel dopoguerra per creare una collaborazione "democratica" tra le nazioni membro, ma a volte il peso di alcune è maggiore di quello di altre.
La Nato sarebbe il braccio armato del Club Bilderberg e la lista è lunga, non basta di certo un post per descrivere i numerosi libri di denuncia per far conoscere al popolo quello che accade con le famose "teorie complottiste", in cui nei fatti geo-politici ci sta sempre dietro qualcuno ed è tutto programmato a tavolino, ma in generale certi fatti come guerre o uccisioni nel ventunesimo secolo non avvengono per caso, sono le realtà che le attorniano che sono complesse e difficili da spiegare e non bisogna ridursi alle sole teorie del complotto. Queste possono essere una fonte per chi vede in tutto un complotto che comunque il Club Bilderberg sia saltato fuori e vi siano delle èlite che controllano i popoli è vero, ma il mondo è sempre stato così. Cambia la forma, ma la sostanza rimane sempre la stessa. Denaro e potere.
Sempre basandosi sulle teorie del complotto vi sono anche teorie, blog, libri che riportano che il mondo è conteso tra due famiglie, i Rockefeller banchieri americani e i Rotschild, famiglia giudaica che ha origini nell'Europa di '700 e '800, che possiedono un impero di banche in molte parti del mondo eppure nessuno li conosce. Come mai?
La verità è la fuori (frase fatta).
Di sicuro in un mondo sempre più globalizzato ed unito dalle trame economiche, ove vi è un'artificiosa recessione europea che dura da quasi in decennio, le informazioni sono molte e alcune completamente vere, altre completamente false.
Insomma informarsi e capire diventa sempre più difficile, perchè a volte di quello che si legge non si conosce nemmeno la fonte, o da chi può essere scritto.
Un mondo sempre più globalizzato ha come conseguenza sempre più conformismo al sistema e non si ragiona più con la propria testa, o comunque chi lo fa davvero giusto o sbagliato che sia il ragionamento si libera per un attimo dalle informazioni della stampa di regime ed anche sui social oramai le informazioni diventano troppe e contrastanti.
Come dice un vecchio adagio, la verità sta  sempre nel mezzo e bisogna prenderla con le pinze, perchè difatti la verità in una notizia è una briciola e bisogna saperla cogliere.
Molto più facile è manipolare la testa altrui e le informazioni per un maggiore controllo sulla coscienza delle persone.

written by Daniele Scandelli