domenica 21 giugno 2015

QUELLO STRANO RAPPORTO TRA L'ITALIA E L'INFORMATICA

_________________________________________________________________________________


 ******************** cerca PROGRAMMATORI PHP con almeno 3 anni di esperienza.
Sono richieste le seguenti competenze:
- PHP 5
- Framework ********************
Si richiede una disponibilità pressoché immediata.
La sede di lavoro è **************.
Gli interessati in possesso dei requisiti descritti possono inviare il proprio Curriculum Vitae in formato
europeo a **************indicando autorizzazione ai sensi del D.lgs 196/03, attuale situazione contrattuale e retributiva.
La presente offerta è rivolta a personale maschile e femminile ai sensi della legge 903/77.
I CV sprovvisti di quanto richiesto non verranno presi in considerazione.
Descrizione azienda:
********************** è una società che opera nell'ambito dell'Information & Communication Tecnology sul territorio nazionale nei servizi inside e outside e nella consulenza specialistica.
_________________________________________________________________________
Questo è un tipico annuncio  che si può trovare sui siti del lavoro e che ricercano le aziende informatiche che operano nell' ICT (Informationa and Comunication Technology) in Italia o all'estero.
Altri annunci richiedono più competenze anche per fare uno stage, ove devi essere fornito  di bagagli di competenze in linguaggi di programmazione o piattaforme tecnologiche che sono molto richieste nel mercato informatico, ma domanda banale se è uno stage perchè si richiede tutta questa esperienza?
Il settore informatico può essere vero che non sia mai andato in crisi, ma molti pensano che l'informatica sia tutta uguale e che avendo un solo diploma o la laurea riesci ad essere assunto, perchè in teoria la scuola ti ha formato per poi andare indirizzato verso quel lavoro.
Purtroppo per chi non conosce bene ( nel senso di competenze che richiedono le aziende o chi generalizza facilmente che puoi trovare) il mondo ICT ( o informatico) , a fatica si riesce a di inserire in un contesto lavorativo.
Come in molti altri settori ormai anche quello informatico si rivolge in prevalenza  a progetti all'estero, invece che in Italia dato che ormai avviene la delocalizzazione di molte aziende ha portato pezzi di industria italiane verso L'Europa dell' Est od a seguire i nuovi mercati emergenti, dove è molto richiesta l'informatica e ben accetta, perchè ne si riesce a capirne l'importanza e a valorizzarla nel giusto modo, cosa che non è mai avvenuta in Italia.
Quindi si valorizzano le persone che ci lavorano o comunque se ne capisce l'importanza, dato che in una qualsiasi azienda ormai la parte informatica è importante per comunicare con tutto il mondo in un click, si pensi alla posta elettronica e alla sua importanza, come altri strumenti di comunicazione come i social (se viene effettuato il corretto utilizzo), skype ed altri canali digitali di comunicazione.
In Italia non sono mai stati effettuati dei seri investimenti per la fibra ottica e quindi anche come  riporta il M5S l'accesso ad Internet gratuito, visto che oramai le nuove generazioni sono definite dei nativi digitali.
L'Italia ha un record negativo  sulla velocità di connessione in download.
Difatti secondo il documento redatto da Akamai Technologies l'Italia si trova al 54° posto per velocità di connessione a postazione fissa  con un 5,6 Mbps nel quarto trimestre 2014.
La Corea del Sud guida la classifica con un 22,2 Mbps e tra i primi 10 di questa classifica risultano esservi 7 paesi europei.
Oramai se ci guardiamo intorno si vede più gente assuefatta dalle nuove App per cellulari in qualsiasi posto si vada dell'italico Paese, infatti gli italiani sono grandi consumatori di I-phone e Smart-Phone per tutte queste novita, come la comodissima Whatsup  o che vi sia un immediato collegamento Internet che permette una messaggistica istantanea e sia molto user-friendly.
Personalmente ho ancora un cellulare le cui funzioni sono di chiamata e messaggistica di vecchia data, perchè tutto questo conformismo distrae la gente dalla realtà e la butta in un mondo immaginario, insomma è diventata tutta oppiacea questo forte consumismo nel giro di 2 lustri o anche di più.
Quello che interesserebbe capire per apprendere nuove competenze e restare nel mercato del lavoro è capire come si creano queste App.
Le App sono create con una base di un linguaggio ad oggetti molto famoso, il Java che è un mondo complesso da esplorare e spiegare in modo esaustivo in un post.
Il succo è è che con questo linguaggio di programmazione fortemente "tipizzato" si crea un oggetto che può essere il semplice bottone con scritto Ok e con istruzioni specifiche , quando si verifica un dato evento  ( in questo caso il click sullo stesso o il touch), questo oggetto esegue qualche sorta di evento. Per evento si intende la conferma di un semplice messaggio su WA, oppure il tornare alla schermata precedente etc.
Quindi anche la concorrenza sul mercato è davvero spietata e le aziende cercano sempre più degli dei che dei comuni mortali, questo grazie anche all'avvento della globalizzazione ,alla crisi mondiale che c'è dal 2008 o al sistema Euro che spinge molte aziende all'export invece che all'import.
Il capitale umano nel settore ICT è il cervello delle persone che si trovano su progetti sempre più complessi, atti a migliorare certi aspetti aziendali o a snellire i processi che avvengono all'interno di una data realtà
Solo l'Italia è rimasta a piattaforme tecnologiche ormai obsolete e fuori mercato ( si veda AS400 che risale agli anni '80 per molte aziende o nella PA), ma come ripeto seri investimenti che portassero la tecnologia informatica in Italia non sono mai stati fatti, insomma si è ancora agli albori rispetto a certi Paesi e quindi la professione di perito informatico o di altre figure diventa difficile nello Stivale italico.
I fattori sono l'età della popolazione che ha spesso un atteggiamento gattopardesco , la mentalità italica,il crollo delle nascite. Insomma i motivi sono dei più svariati.
Invece un Paese che ha investito fortemente nell'informatica sono di sicuro gli Usa, difatti molte aziende europee arrivano da lì, ma  in particolare l'interesse americano per l'informatica riguarda il compartimento militare come ad esempio si possono prendere i droni, ma ovviamente non si faccia di tutta l'erba un fascio sia chiaro.
Nel Vecchio Continente con un' economia  un'economia depressa, deflattiva e stagnante non si riesce in generale a creare delle serie opportunità lavorative e si deve cedere alle varie Riforme Fornero o Jobs act di Renzi che adesso permette anche all'azienda di spiare il proprio dipendente.
La crisi avvenuta nel 2008 ha parecchio cambiato il mondo su molte cose, tra cui il lavoro rendendolo sempre più precario e difficile nel Vecchio Continente, dall'altro molti Paesi sono emersi e fortemente competitivi e se l'Italia e l'Europa non escono da questo sistema strafallito le cose non andranno certo per il meglio, ma non si può aspettare la Grecia e tifarla per dare l'agognato scossone alla Ue delle lobbies e delle banche.
Dei Governi seri ne avrebbero preso atto e senza tanti giri per il bene del loro popolo lo avrebbero fatto da anni, senza mettere in ginocchio le persone, ma purtroppo si tratta di utopia.
Altra importante sfida per il futuro oltre che la nutrizione del pianeta, restano le energie rinnovabili ed investimenti seri che si possono fare su di esse eliminando l'utilizzo di energia derivata dal carbone-fossile che sta inquinando sempre più la Terra, con gli effetti di ecosistemi e climatici che sono sotto gli occhi di tutti.
La battaglia ovviamente non è facile fintanto che nell'economia prevarrà il concetto capitalista, dove da tutto si può trarre il tanto agognato dio denaro.
Ovviamente una domanda sorge spontanea.
Ma una volta che si sono sfruttate/distrutte tutte le risorse naturali, come resterà il Pianeta che si appresta ad arrivare a 9 miliardi di persone?
La natura è una matrigna sosteneva lo scrittore- poeta italiano Giacomo Leopardi che si comporta male con l'essere umano e non permette la felicità
Invece la natura non è buona o cattiva, non ha morale se si continua a giocare a fare Dio, essa si riprenderà ciò che è stato tolto in modi non piacevoli.

written by Daniele Scandelli